.

Articoli, news e altre informazioni sul mio impegno.

Sul litorale in arrivo 104 nuovi alberi, tra cui molte tamerici


Prosegue la riqualificazione del patrimonio arboreo

Bosco-cep01Dopo l’incontro con i presidenti dei Ctp e le associazioni ambientaliste nel mese di gennaio per fare il punto della situazione sulla realizzazione del Masteplan del Verde, proseguono gli interventi di riqualificazione del patrimonio arboreo del Comune di Pisa programmati per il 2018.

Su un patrimonio arboreo di 18.074 piante per il 2018 sono 229 le piante valutate a rischio di caduta a causa di malattie interne al tronco o difetti strutturali che minano la stabilità della pianta e 354 le nuove piantumazioni in sostituzione. Gli uomini di Euroambiente, la ditta che gestisce il servizio global del verde per il Comune di Pisa, sono già al lavoro dal mese di gennaio per effettuare interventi di urgenza, dovuti alle condizioni meteorologiche, come nel caso dei due alberi in via San Francesco (a breve sostituiti con due nuovi alberi in piazza D’Ancona) di uno in via San Martino e due nei pressi del Giardino Scotto. Per la ripiantumazione si inizierà innanzitutto a riqualificare i viali alberati, partendo da quelli con alberature che presentano maggiori criticità statiche, come quelli sul litorale.

Sulla via Bigattiera e sul litorale, dopo gli abbattimenti effettuati tra dicembre e gennaio relativi a 52 piante pericolanti, è già quasi ultimata l’operazione di rimboschimento, con la piantumazione di 100 giovani piantine forestali, tra lecci, farnie e frassini e pini d’aleppo (questi ultimi sul Vale del Tirreno). Ma l’intervento prosegue ancora sul litorale a Marina di Pisa dove, nel mese di marzo verranno rimossi in tutto 22 alberi pericolanti, tra cui 6 in via Cagliaritana, 6 in via Santo Stefano, 2 in via Masca e 8 in via Moriconi, mentre saranno immediatamente ripiantate 90 tamerici, per ricostruire il filare unitario ai lati della strada di via Moriconi e successivamente sostituiti anche gli altri rimossi, per un totale di 104 ripiantumazioni.

Passando ai quartieri di Pisa interessati nei mesi di marzo e aprile dagli interventi di rinnovo del patrimonio aroboreo, sono complessivamente 44 gli alberi che verranno rimossi e sostituiti nel Ctp 1, 33 rimossi e sostituiti nel Ctp 2, 31 rimossi e sostituiti nel Ctp 3, 14 rimossi e sostituiti nel Ctp 4, 31 rimossi e sostituiti nel Ctp 5 e 54, tra cui 30 pini in via Bonanno Pisano lungo le mura storiche, rimossi e sostituiti nel Ctp 6, per un totale di 207 rimozioni e di 250 ripiantumazioni. Tutte le piante rimosse verranno sostituite con nuove alberature posizionate o nello stesso sito o in altra sede più idonea, sempre all’interno dello stesso quartiere. Il dettaglio delle rimozioni e delle ripiantumazioni è consultabile sul cronoprogramma dei lavori e degli interventi fitosanitari che sarà pubblicato sul sito web del Comune di Pisa, nella sezione Verde e arredo urbano – Interventi fitosanitari.

L’obiettivo portato avanti in questi anni con il Masterplan del Verde è sempre quello di mantenere e riqualificare il patrimonio arboreo del Comune di Pisa. Gli interventi sono effettuati in base alle indagini fitosanitarie e al monitoraggio dall’Università di Pisache rivela lo stato di salute di ogni singola pianta. Nella maggior parte dei casi vengono effettuate potature di contenimento per mantenere la piante in salute, ma dove vengono riscontrati problemi di stabilità della pianta, dovuti a malattie o problemi strutturali, le piante vengono rimosse e sostituite con nuove essenze arboree più adatte e meglio posizionate sul territorio.