.

Articoli, news e altre informazioni sul mio impegno.

Monumenti e turismo per tutti, visita guidata con i disabili


Itinerari accessibili: le cose fatte e gli interventi in programma

Spina2Si è svolta sabato 3 febbraio, la doppia visita guidata accessibile ai disabili organizzata dalla Onlus Coordinamento Etico dei Caregivers. Guidati dalla storica dell’arte Maria Giulia Burresi, gli organizzatori e i partecipanti hanno potuto ammirare la bellezza della Chiesa della Spina, il gioiello gotico dei lungarni, e la mostra di Escher a Palazzo Blu. Un bel segnale per Pisa turistica che si sta impegnando per rendere fruibili a tutti i suoi monumenti e gli itinerari cittadini. All’iniziativa hanno partecipato anche il sindaco di Pisa Marco Filippeschi, l’assessore ai lavori pubblici Andrea Serfogli e l’assessore al sociale e presidente della Società della Salute Sandra Capuzzi. «Sono molto contento di questo momento -ha commentato il primo cittadino – Ringrazio chi ci ha lavorato, è un lavoro di perfetto inserimento in un contesto monumentale di primissimo valore. Intervento di qualità con impatto minimo. Ma il valore più grande è stato fare un altro passo in avanti per dare diritti». «L’obiettivo è migliorare l’accessibilità e l’autonomia, su questo abbiamo fatto una serie di interventi e altri ne abbiamo in programma, tra cui due ascensori nelle scuole (Fucini e Damiano Chiesa), l’abbattimento delle barriere architettoniche sugli scivoli del lungomare di Marina, l’accessibilità della spiaggetta di piazza Sardegna» ha continuato Serfogli. «Una città accessibile è un’occasione anche per gli imprenditori turistici. Su questo abbiamo fatto un incontro in Camera di Commercio e con il progetto Itaca abbiamo a disposizione 400mila euro di finanziamenti europei per la promozione e una mappa dell’accessibilità di monumenti e strutture» ha concluso l’assessore Capuzzi.

Spina2L’ultimo lavoro realizzato in questo senso è proprio la Chiesa della Spina: con un investimento di 160mila euro, di cui 71mila a carico della Regione Toscana, l’Amministrazione Comunale ha reso il monumento accessibile con unatecnologica piattaforma a scomparsa che non altera la bellezza della chiesa. Sono stati realizzati anche scivoli e rampe per consentire la fruibilità dei marciapiedi e degli attraversamenti stradali e sono stati realizzati i percorsi sensoriali per gli ipovedenti. Seguiranno ulteriori lavori (in corso l’aggiudicazione della gara), per l’itinerario sui lungarni Gambacorti e Pacinotti e sul ponte Solferino, con ulteriori rampe di collegamento fra il piano viabile ed i marciapiedi sia sul lato fiume che sul lato degli edifici, e l’allargamento del tratto di marciapiede davanti al Rettorato in continuità con l’allargamento del marciapiede previsto dal progetto di riqualificazione di lungarno Pacinotti.

Negli ultimi anni, il Comune ha realizzato una serie di interventi per l’accessibilità, ecco i principali. Camminamento in quota delle Antiche Mura: accessibilità da tre punti di salita provvisti di elevatore. Gli Arsenali Repubblicani ristrutturati recentemente possono accogliere tutti e sono visitabili in piena autonomia. Via Santa Maria, Piazza Cavalieri, piazza Vittorio Emanuele e Corso Italia sono state restaurate con rifacimento della pavimentazione, liscia, in piano, con lastroni di pietra regolari, sono presenti segnali tattili per favorire l’orientamento ai non vedenti, molti negozi risultano accessibili. Palazzo Gambacorti e Logge di Banchi sono fruibili e recentemente è stata installata la segnaletica

Grazie al ‘Progetto Itaca’, la Società della Salute con le associazioni Happy Wheels e Handy Superabile realizzerà con la mappatura dell’accessibilità delle strutture turistiche, culturali e ricettive della città che riguarderà alberghi, ristoranti, chiese, musei situati lungo l’asse aeroporto-stazione-Piazza dei Miracoli.