.

Articoli, news e altre informazioni sul mio impegno.

Gli auguri del Sindaco alla città: 10 anni di numeri


"Per il decimo anno consecutivo, Bilancio approvato nei termini di legge, entro la fine dell'anno"

auguri sindacoIn occasione della tradizionale cerimonia di auguri alle autorità cittadine nella Sala delle Baleari venerdì 22 dicembre, il Sindaco di Pisa Marco Filippeschi ha colto l’occasione per tracciare il bilancio di 10 anni di amministrazione e fornire 10 anni di numeri e tendenze.

“Pisa può vantare primati importanti, in confronto con le altre città, primati ottenuti in una stagione di crisi e di tagli, senza precedenti negli oltre 70 anni dell’Italia repubblicana: per 10 anni il bilancio è stato approvato nei termini di legge, sempre entro il Natale, mai una gestione provvisoria, fatto più unico che raro. Un fatto di trasparenza del confronto politico sulle scelte. Ciò ha significato che i servizi hanno potuto lavorare con certezza. Abbiamo abbattuto il debito, 15 anni fa era di 139 milioni, oggi siamo a 25 milioni (debito fisiologico). Nei due mandati il debito pro-capite è passato da 808 euro a 116. C’è stato un forte recupero dell’evasione e dell’elusione. Siamo ai vertici delle classifiche di virtuosità. Abbiamo un primato nazionale che dimostra concretamente la nostra virtuosità. Paghiamo i nostri fornitori, in media, in 19 giorni, mentre l’Unione Europea raccomanda un limite di 30 giorni e i Comuni dichiarano una media di 100 giorni. Tutte le aziende di servizi partecipate dal Comune di Pisa danno utili o sono in pareggio, compreso il Teatro di Pisa”.

“Pisa può vantare investimenti per 432 milioni di euro dal 2008 al 2018. Sfido qualsiasi città italiana di dimensioni paragonabili alla nostra a confrontarsi con questi risultati, in un periodo di crisi economica e di tagli alle pubbliche amministrazioni. Non si può stigmatizzare tutto questo impegno dicendo che si tratta solo di grandi opere, espressione spesso utilizzata in termini negativi, con riferimento a sprechi, costi esagerati. Una città che ha grandi servizi e grandi flussi ha bisogno di grandi progetti con finanziamenti importanti, aggiuntivi che l’amministrazione comunale da sola non può affrontare. Tutti i soldi dei Piuss sono stati spesi fino all’ultimo centesimo e nei tempi previsti. La città deve continuare a cercare finanziamenti per sviluppare progetti di riqualificazione urbana e ambientale“.

10 anni di numeri

Traccia intervento integrale del Sindaco