.

Articoli, news e altre informazioni sul mio impegno.

Quartiere dei Passi verso la riqualificazione


Il primo lotto dei lavori sarà assegnato, a giorni, a una delle sette aziende partecipanti al bando

78038_I-PassiSono sette le aziende che hanno risposto al bando del Comune di Pisa per assegnare la prima tranche di lavori di riqualificazione dei Passi. Lo scorso 2 novembre sono scaduti i termini della gara per affidare la prima parte degli interventi che porteranno ad un completo restyling del quartiere. Sette in totale le aziende che hanno risposto al bando con base d’asta da oltre 1,7 milioni di euro pubblicato lo scorso 10 ottobre da Palazzo Gambacorti per concretizzare il primo dei tre lotti previsti dal progetto “Piu”, il programma di riqualificazione urbana che dovrà segnare una sorta di rinascita per il quartiere nato negli anni Sessanta. Alla procedura sono state subito ammesse tre imprese, mentre per le restanti quattro sono in corso valutazioni più approfondite. Tra qualche settimana il Comune dovrebbe quindi assegnare in via provvisoria i lavori. Se non interverranno ricorsi oppure ostacoli burocratici, il 2018 potrebbe quindi aprirsi con operai e mezzi al lavoro per il rifacimento di strade, marciapiedi e della piazza del quartiere, ma anche per realizzare un nuovo parcheggio e piste ciclopedonali. A partire dall’assegnazione dei lavori, la ditta incaricata avrà 180 giorni di tempo per portare a termine gli interventi previsti. Tra questi, il rifacimento del manto stradale e dei marciapiedi in largo Ippolito Nievo, via Pietro Giordani, via Vincenzo Cuoco e nella zona compresa tra via Pietro Giordani e via Vincenzo Monti. Il bando prevede anche la realizzazione di una nuova piazza e di un limitrofo parcheggio da 88 stalli in largo Ippolito Nievo, il potenziamento dell’illuminazione pubblica, della fognatura bianca, la realizzazione di tre tratti di pista ciclopedonale e l’installazione di una stazione di bike sharing. Il primo step di interventi, previsto dal piano di rigenerazione urbana che ha ottenuto un cofinanziamento di circa sei milioni di euro dalla Regione (a cui si aggiungono circa due milioni stanziati da Palazzo Gambacorti e Apes per un totale di oltre otto milioni di euro), prevede anche nuovi arredi urbani e una riqualificazione del verde pubblico, con un intervento di taglio dei pini che saranno sostituiti con altri alberi.

Elementi che contribuiranno a migliorare la vivibilità del quartiere in vista degli altri interventi compresi nel progetto di restyling che porterà entro qualche anno a cambiare il look della zona al confine tra Pisa e San Giuliano Terme. Dopo la prima fase, saranno banditi i lavori previsti dal secondo e terzo lotto del piano che prevedono in particolare la riqualificazione del centro sociale, che sarà dotato anche di una sala multifunzionale, e il progetto di Apes per la
realizzazione di una struttura di edilizia residenziale pubblica in coabitazione per anziani, con palestra e un presidio medico. Dopo tanti anni di serrande abbassate, il quartiere festeggia intanto l’apertura del salone di parrucchiera di Laura Alberti (inaugurato ieri pomeriggio) che ha trasferito le sue attività da Porta a Lucca in via XXIV Maggio, nei pressi del circolo Arci dei Passi. «Dopo tanto tempo qualcuno tornafinalmente ad investire nel quarti ere», commenta il Comitato dei Passi, che lancia un appello ad investire dal punto di vista commerciale nella zona.

 (Danilo Renzullo su “Il Tirreno” del 14/11/2017)